CMS proprietario: ecco perché è preferibile nel 96% dei casi rispetto ad un open source

CMS proprietario: ecco perché è preferibile nel 96% dei casi rispetto ad un open source

Il CMS (Content Management System) è uno strumento con il quale è possibile gestire in maniera più efficiente e snella i contenuti di un sito web.

Negli ultimi dieci anni abbiamo assistito ad una rivoluzione del modo di concepire i siti internet che vuole gli addetti ai lavori prediligere, con sempre più frequenza, l’utilizzo di CMS open source e non CMS proprietari.

Qual è la differenza tra CMS Open Source e CMS Proprietario?

Il CMS proprietario è un software realizzato dall’agenzia di cui essa è, appunto, la proprietaria. Di contro, si classificano CMS Open Source le più famose piattaforme come WordPress, Joomla, Drupal, ossia sistemi realizzati da comunità di programmatori esterni all’agenzia e accessibili a chiunque.

Purtroppo, però, non sempre preferire un CMS Open Source ad un CMS proprietario si rivela la scelta migliore. Infatti, gestire tutti i contenuti di un sito web tramite un CMS Open Source, potrebbe avere conseguenze negative sia per l’agenzia che per il cliente finale.

Cms proprietario VS cms open source

Sicurezza: Utilizzare un CMS Open Source spalanca le porte agli "attacchi hacker": questo è dovuto soprattutto all’utilizzo improprio di plugin gratuiti per espandere le funzionalità del sito e alla mancanza di manutenzione e aggiornamento di cui necessita costantemente un sito creato attraverso queste piattaforme. La tua azienda ha proprio bisogno di esporsi a rischi del genere?

Personalizzazione: Questo è un tema molto caro alla nostra agenzia e ti consigliamo di leggere un altro approfondimento cliccando su questo link, in quanto ogni azienda è unica, ha una sua storia e, soprattutto, ha delle esigenze specifiche a cui non si può (nella maggior parte dei casi) far fronte con un CMS open source, date le innumerevoli limitazioni. Personalizzare un sito web al 100% non vuol dire unicamente renderlo esteticamente come piace a noi, anche se – graficamente – con un CMS proprietario, si può soddisfare qualunque capriccio estetico. Vuol dire creare uno strumento per l’azienda in grado di rispondere a bisogni specifici e peculiari di un determinato business: creare menù, struttura ed espansioni realmente su misura del cliente.

Spam e problemi tecnici: utilizzando un CMS Open Source si incorre in una percentuale più alta di problemi tecnici, in quanto vi è la necessità di una manutenzione costante (che non sempre è possibile) proprio per evitare "aggressioni informatiche" e contaminazioni molto frequenti con spam e bot. Utilizzare una piattaforma di CMS Open Source significa anche fare i conti con i problemi tecnici, come lentezza nel caricamento delle pagine, codici di errori e continui messaggi di spam dovuti all’utilizzo di plugin e componenti aggiuntivi che, spesso, rallentano il lavoro e portano diversi bug.

Il consiglio in più: Nella maggior parte dei casi sarebbe preferibile creare il sito web aziendale attraverso un CMS Proprietario, in quanto – in linea generale – non ha bisogno di molti aggiornamenti proprio perché creato direttamente dall’agenzia ed è meno esposto a problemi di sicurezza. Il CMS Proprietario, se costruito per soddisfare le necessità specifiche dell’azienda che le richiede, risulta – ad oggi – l’unica scelta possibile per ottenere un sito realmente performante e realmente personalizzato al 100%. 


E tu: hai esigenze specifiche per la tua azienda, o ti accontenti di un sito simile a tutti gli altri?

Contattaci per una consulenza e rendi il tuo sito web realmente su misura per te

VAI QUI

Disponibile il libro "Mostrami il tuo sito web e ti dirò che imprenditore sei" di Luca Proserpio.

Un libro per gli imprenditori che vogliono scoprire i segreti dei progetti web delle aziende di successo.

Acquista il libro


Condividi l'articolo